Giovedì, 21 Giugno 2018| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Quando e come pagare il contributo per colf e badanti?

Una guida per i datori di lavoro che intendono regolarizzare lo straniero - Dal 1° al 30 Settembre 2009 sarà possibile regolarizzare le posizione di molti stranieri irregolarmente presenti all'interno del territorio nazionale che almeno dalla data del 30 giugno 2009 prestavano servizio da almeno tre mesi presso un datore di lavoro. La regolarizzazione prevede inoltre un contributo economico pari a 500 euro per ciascun lavoratore. Il pagamento potrà avvenire utilizzando il modello F24 dell'Agenzia delle Entrate presso gli sportelli di qualunque agente della riscossione o banca convenzionata e presso gli uffici postali:

- in contanti;
- con addebito su conto corrente presso gli sportelli bancari e postali;
- con carte PagoBANCOMAT, presso gli sportelli abilitati;
- con carta POSTAMAT, POSTEPAY, con addebito su conto corrente postale presso qualsiasi ufficio postale;
- con assegni bancari o postali tratti dal contribuente a favore di se stesso o con assegni circolari o vaglia postali o assegni;
- postali vidimati emessi all’ordine dello stesso contribuente e girati per l’incasso alla banca o a Poste. In ogni caso l’assegno o il vaglia devono essere di importo pari al saldo finale del modello di versamento. Nel caso in cui l’assegno postale venga utilizzato per pagare tramite Poste l’operazione dovrà essere eseguita all’ufficio postale ove è intrattenuto il conto;
con assegni circolari e vaglia cambiari, presso gli agenti della riscossione.

Attenzione: nel caso in cui l’assegno risulti anche solo parzialmente scoperto o comunque non pagabile, il versamento si considera omesso.

Il versamento può essere effettuato anche telematicamente utilizzando esclusivamente i servizi on line dell’Agenzia delle entrate:
- direttamente dai datori di lavoro previa richiesta del codice PIN (codice segreto personale di accesso al sistema) via internet, per telefono o presso qualsiasi ufficio locale dell’Agenzia delle entrate, con addebito sul proprio conto corrente bancario o postale;
• per il tramite degli intermediari abilitati ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del d.P.R. n. 322/98 (consulenti del lavoro, CAF, commercialisti, etc.).

È necessario, inoltre, acquistare una marca da bollo di 14,62 euro, il cui codice a barre tele­matico verrà richiesto durante la compilazione della domanda.

Circolare esplicativa del'Agenzia Entrate dell'11 agosto 2009

Istruzioni per il versamento del contributo


Modulo F-24 versamento del contributo


Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Martedì, 11 Agosto 2009 - a.p.


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »