Lunedì, 27 Settembre 2021| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

No alla discriminazione in base al reddito annuo

La sentenza del Tribunale di Bergamo da ragione ad un cittadino pakistano disoccupato - La domanda di residenza presso il Comune di Palosco gli era stata rigettata perchŔ un'ordinza comunale gli imponeva di disporre un reddito annuo non inferiore a 5mila euro. L'ordinanza, Ŕ stata successivamente "sospesa in via cautelativa", per la decisione del Tribunale di Bergamo che ha accolto il ricorso del povero cittadino pakistano, ex operaio ed attualmente disoccupato. Secondo la decisione del Tribunale un immigrato non pu˛ essere discriminato sulla base del reddito.

Il ricorso era stato presentato dalla Fiom Cgil Lombardia che ha commentato favorevolmente sulla sentenza del 7 marzo 2011 emessa dal Giudice bergamasco: "Siamo quasi vicino alla fine di questa vicenda. Finalmente il Comune ha attuato ci˛ che aveva stabilito il giudice, interrompendo una pratica discriminatoria e ingiusta".

Ha continuato poi Mirco Rota, segretario generale della Fiom Cgil: "Non si comprende tutto questo accanimento nei confronti dei cittadini stranieri da parte del Comune, tanto pi¨ che a Palosco non c'Ŕ una situazione di emergenza per quanto riguarda l'immigrazione".

Vedi la sentenza dd. 7 marzo 2011 del Tribunale di Bergamo



Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Martedì, 7 Giugno 2011 - a.p.


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »