Giovedì, 24 Aprile 2014| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Espulsione, è indispensabile tradurre il provvedimento in una lingua veicolare

L’aggravante riguarda l’assenza di alcuna attestazione di indisponibilità di traduttore - Come recita l’art. 13 comma 7 “il decreto di espulsione e il provvedimento di cui al comma 1 dell'articolo 14, nonché ogni altro atto concernente l'ingresso, il soggiorno e l'espulsione, sono comunicati all'interessato unitamente all'indicazione delle modalità di impugnazione e ad una traduzione in una lingua da lui conosciuta, ovvero, ove non sia possibile, in lingua francese, inglese o spagnola”.

E’ il caso di una cittadina extracomunitaria il cui decreto d’espulsione è stato prodotto in lingua araba e senza la presenza nell'atto di alcuna attestazione di indisponibilità di un traduttore nella lingua conosciuta.

La Cassazione con la sentenza n. 16962 del 4 agosto 2011 ha confermato che è indispensabile informare il cittadino straniero di qualsiasi provvedimento che lo riguarda e nel caso specifico, visto che si parla di espulsione amministrativa, era necessario tradurre il cartaceo nella lingua veicolare, o almeno reperire un traduttore per spiegare la situazione giuridica dello straniero.

http://www.immigrazione.biz/img/ico_allegato.gifVedi la sentenza n. 16962 del 4 agosto 2011 della Corte di Cassazione



Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Giovedì, 10 Maggio 2012 - a.p.


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »