Sabato, 8 Agosto 2020| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Forza Nuova: immigrati a casa loro

Una presa di posizione forte con l'intento di mandare a casa gli immigrati - Nel panorama dei "se" e dei "ma" agli immigrati come sempre il fronte si spacca tra opposte visioni, alcuni sostengono che gli immigrati sono come tali una risorsa e va dato loro un sistema che li tuteli. Altri appartenenti magari a movimenti estremi, sostengono al contrario che l'immigrato per sua stessa natura non è una risorsa ma un problema da allontanare, proprio per questo motivo va rimandato a casa. Queste posizioni tra di loro inconciliabili non possono trovare un terreno comune di confronto, il problema è complesso e merita che venga spesa qualche parola in più sull'effettiva situazione attuale. Il problema italiano è un problema che riguarda molti paesi europei, parlare di immigrazione di integrazione quando una nazione non riesce a dare risposte neanche a italiani in questo momento in difficoltà, risulta essere problematico.

In un momento evidente ed oggettivo di difficoltà economica, le persone hanno paura e questo loro sentimento tende a trasformarsi in diffidenza, l'intolleranza o il razzismo non sono solo figli di una visione sbagliata. Molte volte si può manifestare intolleranza quando si vede che il proprio modo di vivere è minacciato, un italiano medio che in questo momento di crisi si dovesse confrontare con le difficoltà economiche sarebbe non molto disposto ad ascoltare discorsi sulla tolleranza.

Per quanto ci sia un paese propenso al dialogo e aperto al confronto, in questo preciso momento storico di difficoltà tende ad avere delle perplessità sul problema immigrazione, pensa che sia magari più giusto occuparsi delle difficoltà di noi italiani. L'iniziativa di Forza Nuova avvenuta nella città di Catanzaro è un esempio di amplificazione del disagio che già gli italiani avvertono, avere degli striscioni che inneggiano al rispetto della italianità e delle famiglie italiane è un messaggio pericoloso.

Potrebbe amplificare quel disagio che di fatto rende il cittadino italiano in questo momento insicuro e sulla difensiva, un chiaro segno di un problema che non va sottovalutato.

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Mercoledì, 12 Giugno 2013 - Alessandro Baldini


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.