Giovedì, 17 Agosto 2017| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Rapporto annuale SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati)

Atlante Sprar 2016 - Il rapporto annuale SPRAR 2016 è stato presentato a Roma dalla direttrice del Servizio Centrale dello Sprar Daniela Di Capua e dal presidente di Cittalia Leonardo Domenici - che hanno fatto il punto non solo sui dati relativi alle persone in accoglienza, ai servizi offerti e alle strutture rese disponibili, ma anche sull’analisi delle circa 500 iniziative di successo dei progetti Sprar.
Nel 2016 sono stati fatti grandi passi in avanti verso un sistema di accoglienza sostenibile e diffuso sul territorio, si è puntando all’allargamento della rete dei Comuni dello Sprar, ed i primi risultati cominciano ad arrivare grazie ai progetti presentati questa primavera ed ai molti Comuni che hanno già deliberato l’adesione e stanno procedendo a presentare domanda allo Sprar. Questo perchè si vuole arrivare ad  una accoglienza ed integrazione di qualità che garantisca laddove ci siano le condizioni integrazione attraverso i progetti dei comuni e la qualità del controllo del territorio.

In sintesi i numeri del rapporto

652 i progetti, 26.012 i posti di accoglienza, circa 1000 i comuni coinvolti.

I beneficiari dello Sprar (Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati), accolti grazie ai progetti finanziati dal Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo (Fnpsa), nel 2016 sono stati complessivamente 34.528.
Esclusi i migranti che sono transitati in più progetti, il numero effettivo è 34.039.

Tra questi sono in aumento le donne: 4.554, pari al 13,4% del totale effettivo, percentuale che nel 2015 era al 12%.  E' aumentato anche il numero dei minori non accompagnati accolti, 2.898 rispetto ai 977 nel 2015, grazie all'ampliamento dei progetti di accoglienza, 35 in più quelli attivati nel 2016. Nigeria (16,4%), Gambia (12,9%), Pakistan (11,7%), Mali (9,3%), Afghanistan (8,7%) e Senegal (6,3%) sono i Paesi dai quali proviene la maggior parte dei beneficiari.

Lazio e Sicilia sono le due regioni con il maggior numero, oltre il 19%, di migranti beneficiari dello Sprar, seguite da Calabria (10%), Puglia (9,7%), Lombardia (6,2%), Emilia Romagna (5,4%), Piemonte (5,2%) e Campania (5,1%), mentre nelle altre regioni il numero delle persone accolte è al di sotto del 3,5 %.

Rapporto Sprar 2016 (integrale)

 
Rapporto Sprar 2016 (sintesi dei dati)

Fonte: anci.it


Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Martedì, 27 Giugno 2017 - anci.it


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »