Mercoledì, 12 Dicembre 2018| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Global Compact sull’immigrazione

Dichiarazione di New York - Il 19 settembre 2016, nella sede delle Nazioni Unite è stato firmata da oltre 190 Paesi la risoluzione per affrontare i grandi movimenti di rifugiati e migranti al fine di dare una risposta globale al problema delle migrazioni.
L'obiettivo del Global Compact è creare una rete internazionale per l’accoglienza sicura e di sostegno ai migranti e rifugiati.
Sono stati approvati una lunga serie di impegni da parte di tutti i Paesi firmatari per tutelare “diritti e bisogni” di chi è costretto a fuggire dal proprio Paese.
Di seguito i principali punti previsti nel patto del Global Compact for Migration:

  • I rifugiati e i migranti devono godere degli stessi diritti umani universali e delle stesse libertà fondamentali, che devono essere rispettati, protetti e realizzati in ogni momento.
  • I rifugiati hanno diritto alla specifica protezione internazionale come definita dal diritto internazionale dei rifugiati  
  • Si devono raccogliere e utilizzare dati precisi e disaggregati come base per politiche fondate sulla conoscenza dei fatti
  • Si devono ridurre al minimo i fattori negativi e i fattori strutturali che costringono le persone a lasciare il loro Paese d’origine
  • Fornire informazioni accurate e tempestive in tutte le fasi della migrazione
  • Garantire che tutti i migranti possano provare la propria identità e abbiano documenti adeguati
  • Migliorare la disponibilità e la flessibilità dei percorsi per la migrazione regolare
  • Facilitare il reclutamento equo ed etico e salvaguardare le condizioni che garantiscono un lavoro dignitoso
  • Affrontare e ridurre le vulnerabilità nella migrazione
  • Salvare vite umane e intraprendere sforzi internazionali coordinati per i migranti dispersi
  • Rafforzare la risposta transnazionale di contrasto al traffico di migranti
  • Prevenire, combattere e sradicare il traffico di persone nel contesto della migrazione internazionale
  • Gestire i confini in modo integrato, sicuro e coordinato
  • Rafforzare la certezza e la prevedibilità delle procedure per la migrazione al fine di operare le opportune selezioni, valutazioni e attività di orientamento
  • Ricorrere alla detenzione di migranti esclusivamente come misura di ultima istanza e ricercare soluzioni alternative
  • Migliorare la tutela, l’assistenza e la cooperazione consolare in tutto il ciclo migratorio
  • Fornire ai migranti l’accesso ai servizi di base
  • Mettere i migranti e le società in condizione di realizzare la piena inclusione e la coesione sociale
  • Eliminare ogni forma di discriminazione e promuovere un discorso pubblico basato su fatti e prove per plasmare la percezione della migrazione
  • Investire nello sviluppo delle competenze e favorire il riconoscimento reciproco di abilità qualifiche e competenze
  • Creare le condizioni affinché i migranti e le diaspore possano contribuire pienamente allo sviluppo sostenibile in tutti i Paesi
  • Promuovere il trasferimento più rapido, più sicuro e più economico delle rimesse e favorire l’inclusione finanziaria dei migranti
  • Cooperare nel facilitare il ritorno sicuro e dignitoso e la riammissione, nonché il reinserimento sostenibile
  • Stabilire meccanismi per la portabilità dei diritti previdenziali e delle prestazioni maturate
  • Rafforzare la cooperazione internazionale e i partenariati globali per realizzare una migrazione sicura ordinata e regolare
Dichiarazione di New York

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Venerdì, 7 Dicembre 2018 - a.p.


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »