Martedì, 27 Ottobre 2020| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Circolare n. 553 del 09 febbraio 2007 Ministero dell' Interno Dipartimento delle LibertÓ civili

Assistenza sanitaria ai cittadini provenienti dai nuovi paesi in ingresso nell' Unione Europea: Romania e Bulgaria - Emessa 09/02/2007

Assistenza sanitaria ai cittadini provenienti dai nuovi paesi in ingresso nell' Unione Europea: Romania e Bulgaria

Numero Circolare 553

AI SIGG. PREFETTI LORO SEDI

AL SIG. COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

AL SIG. COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

AL SIG. PRESIDENTE DELLA REGIONE VALLE D┬┤AOSTA AOSTA

e,p.c: AL GABINETTO DEL MINISTRO SEDE

AL DIPARTIMENTO P.S. SEDE

AL MINISTERO DELLA SALUTE Ufficio di Gabinetto ROMA

AL MINISTERO DELLA SOLIDARIETA┬┤ SOCIALE Direzione Generale dell┬┤Immigrazione ROMA

AL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. ROMA

OGGETTO: Assistenza sanitaria ai cittadini provenienti dai nuovi paesi in ingresso nell┤Unione Europea: Romania e Bulgaria.

Di seguito alle circolari n.1 e 2 emanate congiuntamente con il Ministero della solidarietÓ Sociale, concernenti la posizione di soggiorno dei cittadini bulgari e rumeni ed in considerazione delle problematiche sollevate in tema di assistenza sanitaria a favore dei predetti cittadini, si forniscono, al riguardo, i seguenti chiarimenti in materia connessi con il passaggio al regime comunitario.
In particolare i neocomunitari che sono giÓ iscritti al Servizio Sanitario Nazionale conserveranno il diritto acquisito; coloro che, invece, regolarizzeranno la propria posizione lavorativa attraverso la richiesta di un carta di soggiorno per lavoro potranno iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale, mentre gli altri usufruiranno del servizio sanitario del paese di origine secondo la normativa comunitaria (Regolamenti CEE 1408/71 e 574/72) .
Permangono, tuttavia, sul territorio nazionale cittadini provenienti da tali Paesi che non sono in grado di regolarizzare la propria posizione assistenziale in Italia o nel Paese di origine e che, fino al 31 dicembre 2006 hanno usufruito delle prestazioni sanitarie urgenti o comunque essenziali, ancorchŔ continuative, assicurate agli stranieri irregolari dall┤art. 35 del T.U. sull┤Immigrazione (decreto legislativo 286/98) attraverso il rilascio del codice regionale STP (straniero temporaneamente presente).

Come Ŕ noto, per le prestazioni effettuate nei confronti degli stranieri privi di risorse economiche i rimborsi alle aziende sanitarie ospedaliere sono a carico di questo Ministero e delle Prefetture, ai sensi del comma 6 del medesimo art. 35.

Tanto premesso, si dispone che l┤uso del codice STP per cure urgenti ed essenziali, ancorchŔ continuative, debba essere prorogato, per l┤anno in corso, ai cittadini Bulgari e Romeni che ne erano in possesso al 31 dicembre 2006 e siano privi momentaneamente, anche per le loro condizioni di salute che impediscono l┬┤esercizio di una attivitÓ lavorativa, di altro titolo per l┤accesso al Servizio Sanitario Nazionale.

Quanto sopra disposto trova fondamento nell┬┤art. 1 comma 2 del citato T.U sull┤Immigrazione che assicura l┬┤applicazione delle norme in esso contenute anche ai cittadini comunitari nel caso in cui siano ad essi pi¨ favorevoli .

Si resta in attesa di una cortese cenno di assicurazione.

IL CAPO DIPARTIMENTO F.to Morcone





Venerdì, 9 Febbraio 2007

 
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »