Mercoledì, 22 Maggio 2024| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Colf e badanti già in Italia non rischiano

La legge che fa diventare reato la clandestinità - Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, assicura che colf e badanti che sono già nel nostro paese non corrono alcun rischio di finire in manette. La legge che fa diventare reato la clandestinità "non è retroattiva" e quindi "non si può applicare a chi è già entrato in Italia anche se irregolarmente". Di conseguenza nessuna colf e badante già in Italia, ripeto anche se entrata irregolarmente, sarà espulsa.

Le critiche della Chiesa
Il Mons. Marchetto, responsabile per la pastorale dei migranti ha detto che la nuova legge porterà «molti dolori e difficoltà» gli immigrati - non posso non essere triste e dispiaciuto, con preoccupazione che porterà molti dolori e difficoltà a persone che, già per il fatto di essere irregolari, si trovano in una situazione di precarietà».

La solita liturgia». Roberto Maroni risponde così alle critiche espresse dal Vaticano dopo il via libera al ddl sicurezza (che tra le altre cose istituisce il reato di clandestinità e consente le ronde).

Fini e la stretta sull'immigrazione
Tutte queste norme, comunque, paiono non convincere fino in fondo il presidente della Camera Gianfranco Fini. "Non si può pensare di risolvere il tema dell’immigrazione - ha detto oggi a un convegno a Roma - solo con politiche domestiche sulla sicurezza. Sarebbe come mettere un francobollo su una parete grande migliaia di chilometri. Proviamo a pensare in modo globale non solo a questioni connesse all’economia ma anche alla cultura politica e alla qualità del dibattito culturale. Proviamo a farlo con due punti di riferimento, una maggiore distribuzione della ricchezza e una maggiore coesione tra Nord e Sud del mondo. Se non lo si fa - è la riflessione di Fini - non ci si deve poi meravigliare se fa capolino non solo l’immigrazione biblica ma anche lo scontro di civiltà tra Islam e Occidente".

Articolo correlato

L'immigrazione clandestina diventa reato

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Venerdì, 3 Luglio 2009 - a.p.


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.