Domenica, 16 Maggio 2021| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Circolare Ministeriale n. 489 del 22 dicembre 1998

Modulistica per iscrizioni alunni - Applicazione Legge 15 maggio 1997, n.127, Legge 16 giugno 1998, n.191 e D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 403 - Prot. n. 34304/BL

Oggetto: Modulistica per iscrizioni alunni - Applicazione Legge 15 maggio 1997, n.127, Legge 16 giugno 1998, n.191 e D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 403

Con circolare n. 349 (prot.30434/BL) del 7.8.1998 sono state fornite alcune prime indicazioni sui principi di semplificazione amministrativa introdotti dalla Legge 15.5.1997, n.127, la cui finalità è quella di consentire agli uffici la realizzazione della propria attività secondo linee operative più snelle, e soprattutto quella di ristabilire un rapporto di fiducia e di trasparenza nei rapporti tra Pubblica Amministrazione e cittadini.

L'approssimarsi del periodo di tempo nel quale le famiglie debbono compiere le loro scelte in ordine all'iscrizione scolastica dei figli e attendere ai relativi adempimenti, costituisce una significativa occasione per realizzare operativamente i principi della Legge 127/'97 in materia di autocertificazione.

Questo Ministero è pertanto venuto nella determinazione di offrire alle scuole un contributo che possa costituire un punto di riferimento comune per le specifiche attività procedurali.

Ciò non solo per motivi di opportunità connessi all'esigenza di stimolare comportamenti uniformi su tutto il territorio nazionale, ma anche in considerazione di quanto previsto dall'art.6 - comma 2 del D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 403 (Regolamento di attuazione degli articoli 1,2 e 3 della legge 15 maggio 1997, n.127, in materia di semplificazione delle certificazioni amministrative) che, ancorché non ancora formalmente operativo per effetto di quanto previsto dall'art.1- comma 1, della Legge 127/'97, pone alle amministrazioni pubbliche, l'onere già realizzabile, di predisporre i moduli necessari alla redazione delle dichiarazioni sostitutive che gli interessati hanno facoltà di utilizzare.

A tale ultimo proposito si richiama l'attenzione sul fatto che le autocertificazioni, mentre non costituiscono obbligo per il cittadino, debbono essere inderogabilmente accettate dagli organi della pubblica amministrazione quando lo stesso esprima la volontà di avvalersene.

E' opportuno chiarire che con la modulistica allegata alla presente circolare non si vuole fornire alle scuole uno schema da adottare in maniera vincolante, ma soltanto offrire un fac-simile di riferimento. Resta fermo che, nell'ambito delle proprie prerogative autunomistiche ed in ragione delle peculiarità che ciascuna istituzione scolastica può presentare sul piano dell'articolazione dell'offerta formativa, i modelli potranno essere modificati o integrati per le specifiche occorrenze. Essi inoltre non intendono esaurire l'intero ambito amministrativo dei rapporti scuola-famiglia, ma debbono intendersi riferiti ai soli dati necessari per le iscrizioni e per le scelte in ordine alle opportunità formative.

Qualsiasi altra esigenza riferibile ad altri momenti sarà soddisfatta direttamente dalla iniziativa delle singole scuole in un quadro, peraltro, di pieno rispetto dei principi innovativi sulla semplificazione amministrativa e sulle autocertificazioni.

Questo Ministero in esito al collegamento in rete di tutte le scuole, si riserva di mettere allo studio, mediante l'eventuale ricorso a procedure informatizzate facenti capo al Sistema Informativo della Pubblica Istruzione, un più esaustivo metodo di semplificazione basato su un "libretto elettronico" e sulla formazione di un fascicolo personale dell'alunno destinato a seguirlo nel suo iter scolastico. Nelle more si auspica che i Provveditori agli Studi, ove lo ritengano e ove le condizioni generali di contesto lo consentano, si attivino per promuovere in via sperimentale l'adozione di tale fascicolo che semplificherebbe ancora di più il rapporto tra le scuole e gli utenti consentendo a questi ultimi di percepire in modo tangibile la funzione di servizio che la pubblica amministrazione svolge nei confronti dei cittadini.

Non sfuggirà il notevole ruolo che alla materia va attribuito nell'instaurazione di rapporti di fiducia tra le scuole e gli studenti con le loro famiglie. Si rivolge pertanto l'invito a diramare la presente circolare fra tutti i dirigenti scolastici richiamando l' attenzione degli stessi sui loro inderogabili obblighi di comportamento.

I Provveditori ed i Sovrintendenti Scolatici adotteranno anche ogni iniziativa ritenuta opportuna per individuare canali di informazione locali atti a portare l'iniziativa a conoscenza dei cittadini, fermo restando che anche questo Ministero si sta adoperando in tal senso, a livello nazionale, con ogni possibile strumento a disposizione.

Si ringrazia per la collaborazione.



Martedì, 22 Dicembre 1998

 
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »