Sabato, 1 Novembre 2014| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Regolarizzazione 2009: con la ricevuta nessun viaggio fuori dall'Italia

La circolare del Ministero dell'Interno spiega perchŔ non Ŕ possibile uscire con la ricevuta - La circolare ministeriale n. 6241 del 2 ottobre 2009 del Dipartimento della Pubblica Sicurezza ľ Direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere ha definito che tutti gli stranieri extracomunitari ai quali Ŕ stata presentata la domanda di regolarizzazione colf-badanti 2009 sebbene possono uscire, non potranno fare rientro in Italia. Questo perchŔ Ŕ stato ipotizzato che gli stranieri avrebbero potuto mostrare alla Polizia di Frontiera la ricevuta attestante l'avvenuta presentazione della domanda di regolarizzazione, ma questo comunque, sino a quando tutto l'iter non sarÓ completato, non rappresenta uno stato ôregolareö di fatto anche perchŔ la posizione dello straniero deve ancora essere constatata.

Pertanto questo tipo di ricevuta non pu˛, in nessun caso, essere assimilabile a quella di chi Ŕ entrato in Italia regolarmente munito di visto d'ingresso per lavoro o di quello in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno. In aggiunta a questo, l'altra differenza sostanziale Ŕ che la ricevuta rilasciata dallo sportello delle Poste non Ŕ possibile contraffarlo, mentre nell'altro caso Ŕ una semplice ricevuta e comunque giÓ dall'inizio della regolarizzazione non si Ŕ pensato a questo tipo di problema.

Vedi la circolare n. 6241 del 2 ottobre 2009

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Mercoledì, 7 Ottobre 2009 - a.p.


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »