Giovedì, 14 Dicembre 2017| Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia
username   password [?]
 
 

Colf e badanti conviventi: i passi da seguire per assumere

Le comunicazioni devono avvenire 48 ore prima del rapporto di lavoro - Colf e badanti svolgono un lavoro domestico che riguarda una tipologia di lavoro dipendente in modo diretto ed esclusivo, al soddisfacimento delle esigenze domestiche e familiari. L’acronimo più utilizzato in Italia è COLF ed è nato dall'unione delle parole COLlaboratore (o collaboratrice) Familiare.

Come ogni attività dipendente, il rapporto di lavoro è regolamentato dal CCNL (Contratto Collettivo Nazionale Lavoro) sulla disciplina del rapporto di lavoro domestico.

Il datore di lavoro che intende assumere una colf o badante anche se parente o affine dovrà dare comunicazione all’Inps e alle autorità competenti per non incorrere in sanzioni amministrative e penali pesanti. Ecco di seguito la prassi da seguire

1) Comunicazione all’Inps
Il datore di lavoro è tenuto a comunicare l’assunzione all’Inps della colf o badante almeno 24 ore prima del rapporto di lavoro (incluso il periodo di prova), anche se festivo. Questa comunicazione ha una doppia efficacia: oltre che nei confronti dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, il datore di lavoro adempie a tutti gli obblighi di denuncia agli uffici competenti e agli enti previdenziali e quindi evita ulteriori inutili comunicazioni al Ministero del lavoro, al Ministero della salute e delle politiche sociali, all’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail) e alla Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo competente per territorio.

2) Comunicazione all’autorità locale di pubblica sicurezza
Il datore di lavoro nel caso specifico come questo di colf o badante convivente anche se parente, deve comunicare l’assunzione alle autorità locale di pubblica sicurezza (Questore nel capoluogo di provincia e i funzionari preposti ai Commissariati di Polizia negli altri comuni. Nel caso non fossero presenti l’autorità locale di pubblica sicurezza è esercitata dal Sindaco nella sua qualità di ufficiale del Governo) entro 48 ore dall’inizio del rapporto di lavoro.
 
Cosa devo inviare?

- Cessione di fabbricato
Si deve compilare quando si cede in proprietà, affitto, comodato o altro titolo, un bene immobile a un cittadino extracomunitario.

Scarica il modulo -  Cessione di fabbricato

- Dichiarazione di ospitalità

L’art. 7 D.lgs 286/98 dispone che deve essere compilato per ogni singola persona ospitata, o per cui è stata fatta la cessione di immobile. Il modulo va compilato in 3 copie, firmate in originale.

Scarica il modulo - Dichiarazione di ospitalità

Per la compilazione di questi moduli si richiedono dati fondamentali come i dati anagrafici del cedente e del cessionario, la destinazione d’uso e i dati relativi all’immobile.

La mancata consegna delle comunicazioni comporta l’applicazione della sanzione amministrativa corrispondente ad un’ammenda che va da un importo minimo di euro 103,00 a un massimo di euro 1.549,00. Il datore di lavoro entro 60 giorni dalla notifica può effettuare il pagamento in misura ridotta di euro 206,00 (doppio del minimo) alla tesoreria comunale.


Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €



Domenica, 18 Giugno 2017 - Andrea Parisi


Per inserire un commento, devi essere registrato. Registrati oppure inserisci username e password in alto.
 
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, sarai aggiornato sulle ultime notizie.

Iscriviti »
Help.Immigrazione

E' un nuovo canale dove potrai trovare tutte le risposte alle tue domande.

Frequently Asked Questions (FAQ) »
Contattaci

Puoi contattarci compilando il modulo sottostante.

Online contact form »